Australia

1° giorno ITALIA / DUBAI
Partenza con voli di linea dai principali aeroporti italiani. Scalo tecnico a Dubai o Hong Kong a seconda del vettore. Si prosegue per l’ Australia. Pasti a bordo.

2° giorno DUBAI / SYDNEY
Arrivo in serata. Dopo il disbrigo delle formalità doganali, incontro con L’assistente locale di lingua italiana e trasferimento all’ hotel. Dai finestrini della macchina scorrono le mille luci dello skyline di Sydney

3° giorno SYDNEY
Visita della città & Opera House – crociera nella baia 
Il tour comincia con la visita allo storico “The Rocks”, così chiamato per le scogliere che ne costituivano il tratto distintivo e che fu il luogo in cui i primi deporta- ti realizzarono, nel 1788, le strade scavate nella roccia. Da qui si gode un ottimo panorama dell’ Opera House e dell’Harbour Bridge e su tutto lo skyline di Sydney. Il The Rocks di oggi è un quartiere alternativo alla moda con numerosi negozi, hotel, ristoranti, mercatini di strada in cui sorge anche uno dei musei più famosi di Sydney “Museum of Contemporary Art Australia”. 
Il tour prosegue verso la parte orientale di Sydney per la visita di Bondi Beach, la famosa spiaggia di sabbia dorata punto di ritrovo per gli appassionati di sole e di surf. Oltre che per la spiaggia, Bondi è frequentata anche per l’ambiente cosmopolita ed i caffè alla moda ed incarna il life style australian . Breve sosta per fare fotografie. Sulla via del ritorno a Sydney, si attraverserà Double Bay, Kings Cross ed il Mrs Macquarie’s Point da cui si potrà ammirare una straordinaria vista panoramica della città. Ritornati in città visita guidata dell’Opera House. Più che un edificio l’Opera House rappresenta una vera e propria opera d’arte ed è uno dei capolavori architettonici del XX secolo. Progettato dall’architetto danese Jørn Utzon ed inaugurato dalla regina Elisa- betta II il 20 ottobre 1973, rappresenta quasi un’icona non solo per la città di Sydney, ma per l’Australia stessa. Sono ben un milione le tegole in ceramica svedese che costituiscono il motivo delle caratteristiche “vele” o “conchiglie” e da lontano sembra che la costruzione veleggi nelle acque del porto. L’Opera House accoglie una serie di teatri, spazi per esibizioni, ristoranti e foyer ed ogni anno si svolgono più di 1600 tra concerti, opere, drammi e balletti. La vostra guida vi accompagnerà alla scoperta di questo maestoso edificio e vi fornirà tutte le informazioni per comprenderne le complessità: potrete toccare con mano le famose piastrelle di cui è ricoperto, accomodarvi su una delle eleganti sedie di betulla bianca ed ammirare i soffitti a volta. Visiterete le aree off-limits al pubblico e potrete fotografare i dettagli da punti strategici e vi renderete così conto che dall’esterno si può avere solo una visione parziale di questo capolavoro architettonico 
Al temine della visita dell’Opera House si prosegue a piedi per circa 200 metri e ci si imbarca sulla motonave Capitan Cook per una minicrociera nella baia di Sydney. Durante la navigazione potrete ammirare il famosissimo skyline, il ponte Harbour Bridge, le più esclusive e sontuose dimore costruite sul lungomare, il porto, le varie isole limitrofe, fari e fortezze nonché una svariata fauna marina, e su tutti il magnifico skyline del City Center. Sbarco a Circular Quay e tempo libero a disposizione per tuffarvi nel cuore della città. Serata a disposizione.

4° giorno SYDNEY
una giornata per voi 
Giornata di relax che potrete impiegare per completare individualmente la visita di Sydney. 
Alcuni suggerimenti: un giro in monorotaia è certamente un’idea simpatica che vi permetterà di vedere la città scorrere dai finestrini mentre vi incuneate nel suo profondo Ricordate che il bus 55 che percorrere su e giù George St è gratuito . Un giro in barca nella baia di Sydney magari al tramonto al suo perché! Se la giornata è tersa, andate in cima alla AMP Tower che dai suoi 300 metri regala un look out unico su tutta la città. L’ Hyde Park è meno conosciuto del suo cugino e panoramico Botanic Gardens perfetto per i runners , ma è altrettanto bello, punteggiato da piante secolari e un angolo di verde racchiuso dai grattacieli della Town. Le vie dello shopping sono Pitt Street e George St con il Queen Victoria Bulding, mentre se cercate qualcosa di alternativo dovete andare a Surry Hills lungo Crown St. 
Qualcosa in + (facoltativa non inclusa) prevedere l’ escursione al Parco Nazionale delle Blue Mountains: parte di un altopiano di arenaria attraversato da profonde vallate, canyon, cascate, con magnifici look-out.

5° giorno SYDNEY / AYERS ROCK
Dopo la prima colazione trasferimento all’aeroporto e volo per Ayers Rock. Arrivo e trasferimento privato all’hotel. In tardo pomeriggio si parte verso verso le imponenti e mistiche 36 cupole di Kata Tjuta. Kata Tjuta significa “molte teste” ed è appunto una serie di massicce cupole sferiche che sorgono a 42km ad ovest dell’Uluru. Una facile passeggiata seguendo il torrente tra le due cupole più alte, vi porterà a Walpa Gorge dove potrete godere di una vista spettacolare. Nel tardo pomeriggio trasferimento all’ Uluru per assistere al grande spettacolo cromatico del tramonto, gustando
un aperitivo composto da stuzzichini e un bicchiere di vino. L’Uluru è il più grande monolito del mondo e si staglia in una piatta distesa desertica. E’ lungo 3,6km, largo 2,4km e si eleva a 348 metri. Da reperti archeo- logici si stima che il popolo aborigeno viva in questa area da circa 22mila anni e che il monolite rappresenti per loro un sito di estrema importanza culturale e rituale. Al Termine rientro in hotel.

6° giorno AYERS ROCK / ALICE SPRINGS via terra
Sveglia prima dell’alba per incontravi con la vostra guida che vi porterà ad assistere ad uno dei fenomeni di luce naturale più belli al mondo: in linea orizzontale i primi raggi del sole si stagliano sull’involucro di roccia arenaria di Uluru che riflette i la luce e si “illumina” color rosso porpora. Al termine raggiungerete
la base del monolito per intraprende una breve camminata lungo la " Mala Walk" un sentiero che costeggia la base del monolito e ci porta a scoprire la mitologia degli aborigeni, le loro leggende, i siti sacri, sedi di cerimonie e riti spirituali. Rientro allo Yulara Centre e visita del Maruku Arts and Crafts Centre della comunità aborigena Angu, che rappresenta un ottimo esempio di turismo, nel quale viene preservata in maniera autentica gli usi e costumi e la cultura degli aborigeni. Colazione al Ininti Café. A seguire trasferimento all’hotel e pronti per partire alla volta di Alice Springs con la vostra guida. Si percorrono circa 400 km lungo la Lasseter Highway che finisce si intersecandosi con la Stuart Highway: che attraversa perpendicolarmente tutto il continente da Adelaide a Darwin per 3.800 km. Durante il tragitto la guida vi terrà informati circa i punti di maggiore interesse. Breve stop fotografico al Monte Conner e sosta alla fattoria dei cammelli. Fermarsi per una breve sosta, ed entrare in una roadhouse lungo la strada, è un’esperienza tipicamente australiana !!! 
Mancano circa 90 km ad Alice Springs e si intravedono maestose le James Ranges, ma prima di arrivare a destinazione è prevista una sosta ad una fattoria di cammelli. Insieme ai dromedari importati dall’Afghanistan, i cammelli furono introdotti intorno al 1870 come mezzo di trasporto per i primi esploratori dell’arie deserte del continente. Durante la visita si potranno vedere altri ospiti della fattoria come i dingo (cane selvatico australiano) gli emu, llamas e gli immancabili canguri. Potrete approfittare del punto ristoro per uno snack (non incluso). Si prosegue arrivo per Alice Springs arrivo in hotel in tardo pomeriggio e serata a disposizione.

7° giorno ALICE SPRINGS / CAIRNS
Dopo colazione potrete incontrare la famosa artista aborigena Kumalie che condurrà una lezione di Arte e Pittura Simbolica. Kumalie vi spiegherà come, attraverso i simboli e la storia orale, gli aborigeni abbiano imparato a muoversi, cacciare e cercare cibo in questo aspro contesto naturale. L’uso dei segni con la mano, per esempio, fornisce la direzione durante le battute di caccia e viene utilizzato nelle cerimonie speciali. Kumalie fornirà informazioni circa il significato delle impronte, del territorio, l’utilizzo di strumenti e armi, il ruolo delle persone e degli animali, offrendo ai partecipanti una maggiore comprensione dei valori spirituali e dell’arte locale. I partecipanti potranno cosi creare un proprio pezzo d’arte aborigena sotto la guida di Kumalie. Al termine è prevista la visita della città durante la quale si visiteranno: la vecchia stazione del telegrafo (Old Telgraphstations):
La vecchia stazione del telegrafo di Alice Springs trasmetteva in passato messaggi tra Darwin ed Adelaide e rappresenta oggi un’affascinante testimonianza delle origini europee della città. Fondata nel 1872 , è la meglio conservata delle 12 stazioni lungo la Overland Telegraph Line.
il “Royal Flying Doctors Service”:
Il RFDS iniziò come il sogno del reverendo John Flynn, un ministro della Chiesa presbiteriana, che assisteva alla lotta quotidiana dei pionieri che vivevano in zone remote e dove solo due medici fornivano cure mediche in una superficie di quasi 2 milioni di chilometri quadrati. La visione di Flynn era quella di fornire un “manto di sicurezza ‘per queste persone ed il 15 maggio 1928 Il suo sogno divenne realtà con l’apertura dell’Australian Inland Mission Aerial Medical Service (in seguito ribattezzato Royal Flying Doctor Service) a Cloncurry, Queensland.
e saluterete questa cittadina di frontiera dell’outback australiano, dall’alto della collina di Anzac Hill (monumento commemorativo dedicato ai caduti di guerra) con una vista a 360° della città e dei suoi dintorni. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto e volo per Cairns. Arrivo ed incontro con la guida locale di lingua italiana e trasferimento all’hotel. Serata a disposizione.

8° giorno CAIRNS: escursione Grande Barriera Corallina
Prima colazione. Giornata in mare a bordo del confortevole veliero a due alberi Ocean Free. Navigherete tra le acque protette del Parco Marino fino all’ esclusivo ormeggio di “Pinnacle Reef” sulla parte orientale di Green Island, per un entusiasmante snorkelling tra curiosi pesci e un caleidoscopio di colori del reef. Pranzo a buffet prima ti trasferirsi a Green Island dove proseguirà la giornata. Rientro in hotel e serata a disposizione. 
GREEN ISLAND, è un magnifico isolotto situato a soli 26 km da Cairns. Con una circonferenza di appena 1,6 km, rappresenta un antico atollo corallino che ospita oltre 120 specie di piante indigene, uccelli colorati ed esemplari marini, nonché molti giardini di coralli da esplorare. . Sull’isola potrete 
rilassarvi adagiati sulla spiaggia di sabbia bianca oppure visitarne il suo piccolo centro che ospita alcuni bar e negozi, nonché il Marineland Melanesia, un acquario dove vivono alcuni pesci tropicali ed alcuni esemplari di coccodrilli (ingresso non incluso). Si riprende la navigazione per Cairns dove l’arrivo è previsto per le 17.00. Trasferimento libero all’hotel e resto della giornata a disposizione.

9° giorno CAIRNS: escursione Kuranda Nat’l Park
Dopo la prima colazione incontro con la guida e a piedi (circa 20 minuti) si raggiugerà la stazione ferroviaria per salire a bordo del treno panoramico “Kuranda Connections” . Il tragitto in treno si snoda lungo una linea ferroviaria di 34 km da Cairns a Kuranda attraverso un suggestivo paesaggio montuoso, con ripide gole, foresta pluviale e pittoresche cascate all’interno del Parco Nazionale del Barron Gorge. La linea ferroviaria fu costruita tra il 1882 e il 1891, e ai tempi u considerato un progetto di ingegneria di enorme grandezza. Senza mezzi meccanici furono impiegati centinaia di uomini per costruire le 15 gallerie e i 37 ponti ed oggi rappresentano un monumento ai pionieri del North Queensland. Il viaggio dura circa un’ora e mezza e, giunti al villaggio di Kuranda, scoprirete una varietà di attrazioni uniche, tra cui un vasto complesso di mercati, il Bird World ed il colorato Australian But- terfly Sanctuary, il tutto sullo sfondo di una spettacolare foresta pluviale. La discesa verso Cairns è prevista a bordo della funivia Cableway, che scivola a valle sormontando la foresta pluviale. Arrivo e trasferimento all’hotel. Serata a disposizione.

10° giorno CAIRNS: escursione a Cape Tribulation
Prima colazione. 
Escursione di una giornata alla scoperta della foresta pluviale di Cape Tribulation accompagnati dalla guida locale parlante italiano. Passeggiata nella foresta a Mossman Gorge e navigazione sul fiume Daintree. Sosta per il pranzo, incluso, alla Daintree Tea House e passeggiata al Jindalba Boardwalk. Lungo il rientro sosta alla pittoresca spiaggia di Cape Tribulation. Pranzo incluso.

11° giorno CAIRNS
Prima colazione e trasferimento in aeroporto.

A partire da: 3557 €

Share this Post:

Gallery